Dave Arneson

Dave_Arneson

Non si può avere la pretesa di parlare di storia del gioco di  ruolo senza citare Dave Arneson.
Tutti gli appassionati, infatti, ricordano facilmente il nome e il volto di Gary Gygax e li associano alla nascita del gioco di ruolo. Ma, quasi sicuramente, non sarebbe come lo conosciamo oggi se non grazie al contributo fondamentale di zio Dave.

Blackmoor
Ancor prima di Chainmail e Dungeons & Dragons, un sistema primordiale di gioco di ruolo fu sviluppato nel 1971 proprio da Dave Arneson, ispirato in modo bizzarro:

«Passai i due giorni precedenti guardando circa cinque film di mostri su channel 5 ‘Creature Feature’ del fine settimana, leggendo diversi romanzi di Conan (non ricordo qualii, ma ho sempre pensato che sono praticamente tutti uguali), e ingozzandomi di popcorn, scarabocchiando su un pezzo di carta quadrettata. All’epoca ero piuttosto stanco della mia campagna napoleonica e di tutte le sue rigide regole e stavo ribellandomi contro di essa.»

Sta di fatto che i primi test di questo sistema entusiasmarono i suoi compagni di gioco di wargame tridimensionale napoleonico.
In particolare va menzionata la paternità di Arneson sulla prima campagna fantasy in assoluto, Blackmoor, in realtà un’ambientazione con un set di regole rudimentali (fra cui la base della Classe Armatura). Fu l’incontro con Gary Gygax e la fusione di Blackmoor e Chainmail che diedero vita alla leggenda di Dungeons & Dragons.

 

DragonsATDawnCover

Dragons at Dawn
Nel 2010, nel cuore dello sviluppo della corrente OSR (Old School Renaissance, di cui parlerò prossimamente) fu presentato il sistema Dragons at Dawn durante il Memorial Day dedicato a Dave Arneson.
L’autore si è impegnato a lungo nella raccolta accurata delle sue regole e dell’ambientazione di Blackmoor e ha reso questo manuale un tributo al primo gioco di ruolo della storia.

Wikipedia, come sempre, ci fornisce un dettagliatissimo resoconto della vita e della carriera di Arneson, personaggio a cui dobbiamo moltissimo e che, molto spesso viene messo in secondo piano rispetto al più famoso Gary Gygax.
In realtà dovremmo ringraziare molto di più il primo, perchè senza il suo contributo Dungeons & Dragons e il gioco di ruolo probabilmente non sarebbe come lo conosciamo oggi.

Grazie, zio Dave.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *